Testaroli

I testaroli sono una pasta fatta in casa tipica dell'entroterra ligure che può essere ben accompagnata con pesto oppure semplicemente con olio extravergine di oliva taggiasca e grana. Nella tradizione ligure la pastella dei testaroli viene posta in testi di terracotta che si impilano sul fuoco uno sopra l'’altro. Dopo una decina di minuti i testi roventi vengono tolti dal fuoco e in ognuno viene versato un cucchiaione di pastella ad eccezione che nell'’ultimo che funge da coperchio. Poi i testi vengono nuovamente impilati uno sull'’altro e, senza riportarli sul fuoco, il calore accumulato cuoce i testaroli in 5 minuti circa.

Dosi per 10 testaroli circa:

-600 gr di farina

-acqua gasata quanto basta

-olio e sale

Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pastella morbida e cremosa.

Un tipico piatto della cucina ligure sono i testaroli fatti da un composto abbastanza liquido di farina,sale olio e acqua gasata. La cottura ottimale dei testaroli si ottiene versando il composto in testetti di terracotta fatti scaldare a dovere sul fuoco e successivamente sistemati uno sopra l’altro in pile di 7/8 testi.

In alternativa si possono fare anche in casa in una padella antiaderente.

Il disco che otterremo lo andremo a guarnire con vari ingredienti, sono ottimi con:

- pesto

- aglio e olio

- stracchino

- salumi,

- buonissimi con la nutella